Domande e risposte: vedere sott’acqua e sopra

DOMANDA. Cara dottoressa, vorrei chiederle come fanno gli animali che vivono sia dentro che fuori dall’acqua ad avere un visione corretta nei due ambienti? Penso alle rane, agli ippopotami, ai coccodrilli ecc. Magari sott’acqua hanno i nostri stessi problemi ma non hanno ancora inventato la maschera? Rileggendo il suo libro a pagina 22 non ho trovato risposta e mi sono incuriosito.
RISPOSTA. Rane e coccodrilli hanno una specie di “terza palpebra” trasparente che chiudono quando si immergono, ma la sua funzione è unicamente protettiva. Questo rivestimento trasparente non aiuta a vedere più nitidamente sott’acqua, come fa invece la nostra maschera da subacqueo. D’altronde, ippopotami e rane non ne hanno un gran bisogno (le rane si nutrono soprattutto di insetti, gli ippopotami sono erbivori). I coccodrilli, invece, il problema di identificare accuratamente la posizione di prede acquatiche ce l’hanno, ma l’hanno risolto evolvendo la capacità di rilevare cambiamenti nella pressione dell’acqua attorno al muso: in pratica, avvertono le vibrazioni provocate dal movimento della preda.

DOMANDA. La sua risposta riguarda soprattutto animali che per la maggior parte del tempo tengono gli occhi nel “nostro mondo”. Ma i mammiferi marini? Per loro la situazione è decisamente rovesciata. Allora dovrebbero avere degli occhi adatti al mondo sommerso. Ma allora come faranno i delfini addestrati ad essere così precisi anche nei loro movimenti nel mondo aereo? Dopo questo le prometto che sull’argomento non le chiederò altro.
RISPOSTA. I delfini riescono, in effetti, a vedere bene sia in acqua sia fuori dall’acqua, e questo grazie a due adattamenti. Primo, il loro cristallino, proprio come quello dei pesci, è una lente praticamente sferica, la cui curvatura devia la luce a sufficienza da compensare l’assenza di rifrazione della cornea in ambiente acquatico. Secondo, il cristallino del delfino ha la straordinaria proprietà di potersi spostare avanti o indietro nell’occhio, in modo da far convergere sempre la luce esattamente sulla retina. Non c’è da sorprendersi che il delfino abbia un’eccellente messa a fuoco sia sott’acqua che sopra, e noi no.

DOVE NEL LIBRO: Che cos’è il cristallino, come riusciamo a mettere a fuoco le immagini, perché sott’acqua non vediamo nitidamente, perché a una certa età diventiamo presbiti? Tutte le risposte nella sezione 2.1 (capitolo 2, Il sistema visivo).

IMMAGINE: Cane e delfino (fotografia). © Paul Riley.